Che cos'è il Pilates?
 Una ginnastica per il corpo e per la mente
 
Il Pilates è una tecnica di recupero funzionale, ideata da J.H. Pilates (codificata nel 1926, a New York) in grado di garantire il perfetto equilibrio posturale. Il metodo Pilates si divide in "matwork" e  allenamento ai grandi attrezzi. 
"Matwork" (da "mat" materassino), un programma di allenamento a corpo libero, funzionale e completo che annovera circa un centinaio di esercizi a cui si sono poi aggiunte innumerevoli varianti, anche con l'uso dei PROPS (piccoli attrezzi come: ring, roll, band, soft ball, ball).
Le "Grandi Macchine" (Reformer, Cadillac, Chair, Barrel e Half Barrel) che funzionano attraverso l’utilizzo di molle di diversa resistenza che regolano l’intensità degli esercizi e al contempo producono un’assistenza nell’ esecuzione degli esercizi più complicati.
Questa pratica risponde al meglio all'attuale imperativo del benessere:
EQUILIBRIO TRA CORPO E MENTE.
Durante l'allenamento si seguono rigorosamente i principi base del Pilates: respirazione, concentrazione, controllo, baricentro, precisione, e fluidità. L'istruttore segue l'allievo singolarmente, modulando gli esercizi sulle necessità ed esigenze di ogni persona, tenendo conto del livello di allenamento, delle patologie, dei disturbi e degli obiettivi programmati per ciascun individuo. Questo metodo permette di ridisegnare la struttura fisica in modo globale. La tonificazione riguarda tutti i muscoli del corpo: i glutei si rassodano, i fianchi si assottigliano, le gambe si modellano.
Migliorano inoltre l'elasticità, la forza muscolare, la coordinazione motoria ottenendo un corpo tonico ed un portamento elegante. 
Ottimi risultati si ottengono anche in campo riabilitativo con particolare efficacia nelle lombalgie, cervicalgie, scoliosi, problemi articolari e nella cura e prevenzione dei disturbi dovuti a cattive posture.
A chi si rivolge?
Perfetto per donne ed uomini che vogliono essere in forma e tenere sotto controllo lo stress, non richiede particolari doti fisiche di partenza ed eseguito sotto il controllo costante di istruttori qualificati garantisce risultati rapidi. 
Il metodo si rivolge in oltre a ballerini e sportivi che vogliono migliorare la loro preparazione e concentrazione a vantaggio delle prestazioni, alle donne in gravidanza (con protocolli speciali) e sopratutto alle neo-mamme, agli adolescenti per correggere vizi posturali e migliorare il portamento, agli anziani e pazienti con sintomatologie dolorose o problemi posturali.
 
Il metodo Pilates è efficace in campo ortopedico, nella riabilitazione posturale e nelle sintomatologie dolorose della schiena e delle articolazioni in genere. Il controllo di ogni singolo movimento, il riequilibrio di tutti i muscoli del corpo, l'utilizzo di tutti i piani spaziali ed il lavoro sinergico dell'area addominale con quella lombare contribuiscono a ridurre il rischio di infortuni e di dolori lombari e dorsali. Si raggiunge rapidamente una postura corretta migliorando il portamento. La colonna vertebrale, spesso sovraccaricata da posizioni scorrette, con la pratica di questo metodo assume una posizione più distesa ed in alcuni casi recupera qualche centimetro in altezza. Il metodo Pilates è indicato come riabilitazione post-operatoria.
I sei principi del Pilates
Utili a stabilire e migliorare la qualità degli esercizi.Tali concetti non si limitano al Pilates, ma possono essere applicati a qualsiasi esercizio fisico, al chiuso o all'aperto. 
1- Respirazione
"sopratutto.. imparate a respirare correttamente"  scrisse J.H.Pilates. La respirazione corretta ossigena il sangue e favorisce la circolazione. Nel Pilates, una tecnica di respirazione ben strutturata è uno strumento efficace per migliorare i movimenti.
Quando gli esercizi si fanno via via più difficili, potreste avere la tentazione di trattenere il fiato. Non smettete mai di respirare, indipendentemente da cosa stia accadendo. Respirate profondamente e completamente,  inspirando dal naso ed espirando dalla bocca. Espandendo e comprimendo la gabbia toracica.
2- Concentrazione
Nel Pilates non esistono movimenti distratti. Rimanete sempre ben concentrati su quanto dovete eseguire, senza lasciare che i pensieri vaghino. In qualsiasi momento, in qualsiasi esercizio, dovete essere impegnati in un dialogo interiore, guidando il vostro corpo. Quando potrete eseguire un controllo mentale completo per ogni esercizio, avrete iniziato il processo di apprendimento. Concentratevi su ciò che è corretto o sbagliato, impegnandovi per ottenere una forma migliore attraverso ogni dettaglio.
3- Controllo
J.H Pilates definì il proprio metodo "Contrology" o "arte del controllo" in quanto richiede un contollo completo del corpo e della mente. Ogni movimento va attentamente calcolato e pianificato, riducendo così i rischi di incidenti ed ottimizzando i risultati dell'allenamento.
4- Baricentro
Nel Pilates "..il movimento fluisce da un centro forte.."  Un baricentro forte e stabile è il fondamento di tutti i movimenti. Nel Pilates si intende l'ampia fascia addominale-lombare. La maggioranza degli esercizi mira a rinforzare questa zona.
5- Precisione
La precisione aumenta i benefici di ogni esercizio, dal più semplice al più impegnativo. Non impegnatevi solamente ad eseguirlo in modo corretto, ma cercate di raggiungere, per quanto possibile, la perfezione in ogni fase dell'esercizio ed il vostro corpo ne trarrà beneficio. 
6- Fluidità
Il movimento nel Pilates è di natura continuo e fluido, naturalmente i nostri i gesti ed i movimenti quotidiani sono correlati, senza soluzione di continuità. Concentratevi sulla fluidità durante ogni singolo esercizio ed anche tra l'uno e l'altro. In questo modo l'intera sessione risulterà funzionale a migliorare l'equilibrio, l'armonia e la coordinazione preparandovi al meglio alle esigenze della routine quotidiana.